Nessun commento

5 consigli per la manutenzione dell’asciugatrice

Giornate corte e fredde, smog e pioggia: in inverno avere vestiti asciutti in tempi brevi può diventare un’impresa, soprattutto per chi vive in grandi città come Milano. L’asciugatrice è lo strumento ideale per risolvere il problema, perché oltre a darti biancheria asciutta in tempi rapidi previene anche la formazione di umidità in casa.

 Ma che cosa bisogna fare per mantenere questo elettrodomestico in perfetta efficienza? Ecco cinque consigli per iniziare a prenderti cura della manutenzione della tua asciugatrice.

Pulizia del filtro

Electrolux, Bosch, Samsung: qualunque sia il marchio della tua asciugatrice, la pulizia del filtro deve essere al primo posto per quanto riguarda la manutenzione ordinaria che puoi fare in autonomia. Se questa parte dell’elettrodomestico si ostruisce a causa di sporco o lanugine, infatti, le prestazioni inizieranno ad essere sempre più deludenti, con tempi di asciugatura inutilmente lunghi e risultati insoddisfacenti.

Inoltre, il filtro dell’asciugatrice ostruito riduce il flusso di aria calda, aumentando i consumi energetici e il rischio di guasti seri perché costringe l’elettrodomestico a un superlavoro.

Ripeti la pulizia del filtro in modo puntuale per mantenere invariate negli anni le prestazioni dell’elettrodomestico.

Svuota la vaschetta dell’acqua

Se la tua asciugatrice non ha uno scarico a muro dovrai ricordarti di svuotare a intervalli regolari la vaschetta all’interno della quale si accumula l’acqua, così da evitare che l’apposito sensore rilevi un livello troppo elevato e mandi in blocco l’elettrodomestico.

Ogni sei mesi circa, oltre a svuotare il contenitore, ti consigliamo di pulirlo con una miscela di acqua e aceto per evitare la formazione di calcare.

Evita di sovraccaricare l’asciugatrice

Meglio riempire il cestello solo fino a metà in modo da permettere il movimento della biancheria e un miglior passaggio dell’aria senza andare a sforzare troppo le componenti interne dell’asciugatrice.

Grandi carichi, infatti, impiegano più tempo ed energia per completare il processo di asciugatura e, a lungo andare rischiano di compromettere l’affidabilità dell’elettrodomestico.

Tieni pulito lo spazio attorno all’asciugatrice

Se possibile, aspira dietro e sotto l’asciugatrice, due punti in cui polvere e lanugine si accumulano, con il rischio di pregiudicare le prestazioni dell’elettrodomestico.

Ricorda che la pulizia dovrebbe comprendere anche parti spesso trascurate come l’oblò e il cestello, passando a intervalli regolari un panno inumidito con una miscela di acqua e aceto per tornare ad avere panni che profumano di fresco. Approfittane per pulire anche il sensore di umidità, sul quale può depositarsi del calcare che può provocare errori durante il ciclo di lavoro.

Attento al posizionamento dell’asciugatrice

Per funzionare al meglio, l’asciugatrice ha bisogno di contare su un buon ricircolo dell’aria e, perciò, meglio evitare il più possibile di incastrarla in un angolo. Assicura all’elettrodomestico uno spazio adeguato sui lati e sul retro (almeno 10 centimetri dal muro) e non posizionarlo in locali troppo freddi come cantine e garage.

Se la casa ha dimensioni ridotte potresti risolvere il problema utilizzando appositi mobili che ti permettono di impilare asciugatrice e lavatrice.

Manutenzione straordinaria dell’asciugatrice

Talvolta queste buone pratiche non sono sufficienti ad evitare che l’asciugatrice inizi a essere meno performante, allungando i cicli di lavoro e lasciandoti con la biancheria ancora umida nel cestello.

Se questo problema si verifica sempre più spesso, ti consigliamo di procedere con una manutenzione straordinaria, che consente di individuare i pezzi usurati prima che provochino un guasto vero e proprio.

I tecnici specializzati ITEI intervengono a Milano e provincia per l’assistenza tecnica di asciugatrici e lavasciuga di marchi come Hotpoint, Candy, Indesit, Whirlpool, Smeg ed Electrolux, riportando ogni elettrodomestico alla massima efficienza persino quando non è più in garanzia da molti anni.

Articoli Simili
Tags: Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere